Bonus pubblicità 2021: come funziona

Bonus pubblicità 2021: come funziona

12 Luglio 2021 0 Di Marco
Condividi

Il decreto Sostegni bis che si occupa di disciplinare i crediti d’imposta per gli investimenti pubblicitari sui media radiotelevisivi e sui giornali prevede per il 2021-2022 un bonus pubblicità al 50%.

Come funziona con il bonus pubblicità 2021

Per il biennio 2021-2022 le regole per il bonus pubblicità sono cambiate: infatti, è stato riconosciuto nella misura unica del 50% per tutti quegli investimenti pubblicitari effettuati a livello radiotelevisivo e su giornale. All’interno dello stesso bonus sono anche riconosciute le pubblicità che vengono fatte in tv e radio a livello nazionale, senza la partecipazione dello Stato italiano. Con le novità, però, è stato pure aggiunto un nuovo lasso di tempo per la comunicazione a tale beneficio: lo stesso periodo sarà compreso tra il 1° ed il 30 settembre 2021.

Tra le ulteriori novità circa il rilascio dei questo bonus pubblicità 2021, vi sono pure un ampliamento dell’ambito oggettivo di applicazione del credito d’imposta e viene fissato un nuovo sportello per la prenotazione del bonus.

Le nuove disposizioni del bonus pubblicità 2021

Con il Decreto Sostegni bis, praticamente, viene riscritto il comma 1-quater dell’art. 57-bis del D.L. n. 50/2017: in questo modo, viene esteso il regime straordinario anche per gli investimenti pubblicitari fatti in radio e televisione. In pratica, con la misura unica del 50% del valore degli investimenti realizzati, vi è una sola disciplina che regola sia l’investimento fatto su giornale e in enti radiotelevisivi. Ciò significa che sono diventati uguali le modalità di calcolo ed i requisiti di ammissione per ottenere il bonus pubblicità 2021; in questo modo, decade anche il presupposto dell’incremento minimo dell’1% dell’investimento pubblicitario rispetto a come era lo scorso anno, dove risultava essere un requisito per avere l’accesso agevolato a tale bonus.

Quindi, se sei un’impresa, ente non commerciale o lavoratore autonomo potrai ottenere il bonus se hai programmato investimenti inferiori rispetto a quelli sosteniti nel 2021, non hai fatto investimenti pubblicitari nel 2020 e se hai iniziato la tua attività nel corso del 2021. Per quanto riguarda il 2022, invece, avrai diritto di usufruire di tale vantaggio se risultano investimenti inferiori fatti durante quest’anno, non hai effettuato investimenti pubblicitari nel 2021 e se avvierai l’attivo dall’anno 2022.

Il bonus 2021-2022 prevede un credito d’imposta per le spese sostenute per pubblicità su giornali quotidiani e periodici – anche in formato digitale – ma pure emittenti televisive e radiofoniche, analogiche o digitali, locali e nazionali non partecipate dallo stato.

Per entrare in possesso del bonus pubblicità 2021 dovrai inviare la domanda attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, tramite la sezione nell’area riservata “Servizi per” alla voce “Comunicare”. Potrai avere accesso a quest’area con le tue credenziali SPID, Entratel e Fisconline o Carta Nazionale dei Servizi.