Ieri sono state modificate le linee guida per la revisione delle app nello store e tra le novità più importanti sono le pubblicità all'interno delle notifiche push.

Apple ha aggiornato ieri le linee guida per la revisione dell’App Store relative ad alcune delle funzionalità introdotte con iOS 13, oltre alla compatibilità delle app con gli ultimi modelli di iPhone e iPad e altro ancora.

La società nota che il 77% di tutti i dispositivi Apple spediti negli ultimi quattro anni esegue iOS 13, l’ultima versione del sistema operativo. Su iPad, il numero sale al 79% con iPadOS 13. Ciò significa che è importante per gli sviluppatori aggiornare le proprie app con le ultime tecnologie disponibili.

Apple afferma che tutte le nuove app e gli aggiornamenti delle app dovranno essere creati con iOS 13 SDK a partire dal 30 aprile 2020. Ciò consente alle app di offrire funzionalità come Dark Mode, ARKit 3, Core ML 3 e altre. Apple richiede inoltre agli sviluppatori di preparare le proprie app in modo che siano pienamente compatibili con tutti i dispositivi attualmente supportati, tra cui iPhone 11 Pro Max e il nuovo iPad di settima generazione.

L’accesso con Apple, che consente agli utenti di accedere alle applicazioni con le proprie credenziali dell’ID Apple, deve essere implementato entro il 30 aprile 2020, in app che offrono già altri modi di connettersi, ad esempio tramite account Facebook e Google. Ci sono nuove risorse disponibili per gli sviluppatori per implementare correttamente quella funzione, inclusi nuovi loghi e pulsanti scaricabili.

Le nuove linee guida per le recensioni sottolineano inoltre che Apple sarà più severa quando rivedrà le app classificate come “incontri” e “cartomanzia”. “Rifiuteremo queste app a meno che non forniscano un’esperienza unica e di alta qualità”, afferma l’azienda.

Le notifiche push ora possono essere utilizzate per scopi di marketing, a condizione che l’utente lo autorizzi. Gli sviluppatori devono anche fornire un metodo nell’app per consentire agli utenti di annullare la ricezione di tali messaggi.

Infine, gli sviluppatori non saranno più in grado di richiedere agli utenti notifiche di revisione personalizzate, poiché ora sono tenuti a utilizzare l’API ufficiale fornita da Apple.

Utilizza l’API fornita per richiedere agli utenti di rivedere la tua app; questa funzionalità consente ai clienti di fornire una valutazione e una recensione dell’App Store senza l’inconveniente di lasciare l’app e non consentiremo richieste di revisione personalizzate.

Le Linee guida per la revisione completa dell’App Store di Apple possono essere visualizzate qui .

traduzione da 9to5mac.com