Per il mondo della pubblicità online le notizie sono davvero ottime: secondo gli ultimi dati contenuti nell’Advertisting Expenditure Forecasts di Zenith, infatti, per i prossimi due anni ci si può attendere un vero e proprio sprint per quanto riguarda questo comparto, giacché entro il 2021 la pubblicità online rappresenterà oltre la metà del mercato totale, dopodiché, vi sarà un rallentamento della crescita del settore.

Entro il 2021 la pubblicità online rappresenterà più della metà del mercato totale

L’ultimo report di Zenith è di quelli destinati a lasciare il segno: nel 2021, infatti, la pubblicità online arriverà a toccare il 52 percento della spesa complessiva pubblicitaria nel mondo, superando per la prima volta nella storia la soglia psicologica del 50 percento, un risultato tutt’altro che trascurabile, si pensa che nel 2018 la quota era pari al 44 percento e, entro la fine di quest’anno, dovrebbe essere del 47 percento.

In questo senso, è ovviamente essenziale ricordare come il trend di crescita sia opposto: se nel 2018 è stato registrato un tasso del 17 percento, mentre quest’anno si attesterà il 12 percento, scendendo infine ad un “magro” 9 percento nel 2021. La performance di crescita del comparto della pubblicità online è trainata in modo particolare dai social media e dai video online, questi ultimi trainati da connessioni veloci e smartphone al top.

Il lancio della tecnologia 5G, dal canto suo, offrirà un’ulteriore spinta per consentire un incremento delle performance del settore pubblicitario online. Secondo il report, invece, il comparto delle “paid search” dovrebbe crescere nettamente meno e, ancora, le “voice search” dovrebbero conoscere un trend di crescita notevole, seppure al momento questo comparto non sia monetizzabile.

Una quota tutt’altro che irrilevante, secondo il report, è legata alla spesa in pubblicità digitale fatta da piccole imprese locali, le quali decidono di spendere il proprio budget con i servizi offerti da Facebook e Google. Tra le categorie merceologiche all’avanguardia per la spesa nel comparto pubblicitario online troviamo quelle attive in tecnologia, finanza, media e servizi professionali.

In Italia, secondo il report, la crescita del mercato pubblicitario per il 2019 sarà pari a circa l’1 percento.