Vi siete chiesti se esista un modo per monetizzare l'uso di una piattaforma popolare qual è WhatsApp? Leggendo il nostro articolo di oggi potrete scoprire come guadagnare con WhatsApp, sfruttando al meglio il potenziale di questa app tanto sfruttata per comunicare.

Dopo esserci occupati di Facebook e dei suoi segreti per monetizzare, oggi vogliamo scoprire con voi come guadagnare con WhatsApp, la popolare piattaforma di messaggistica istantanea che ha indubbiamente rivoluzionato le nostre abitudini in termini di comunicazione interpersonale: chi di voi, infatti, non la usa quotidianamente per restare in contatto con i propri familiari, parenti, amici o colleghi?

Esiste davvero un sistema per riuscire ad ottenere del profitto tramite il semplice invio di messaggi tra utenti? È davvero tanto semplice far sì che le persone interagiscano con i nostri messaggi, portandoci di conseguenza ad ottenere un guadagno? Una premessa è indubbiamente doverosa: come giustamente vi possono già aver detto altre persone, è fondamentale che disponiate di un buon numero di contatti WhatsApp.

Guadagnare veramente con WhatsApp

Dopo aver sottolineato l’importanza di rendere le vostre comunicazioni su WhatsApp interessanti agli occhi altrui – non necessariamente usando solo questa app, bensì anche altri strumenti, quali i social network – magari illustrando i vantaggi derivanti dalla ricezione dei vostri messaggi, dovrete avere bene in chiaro che, pure su questa piattaforma, la chiave del successo è spesso rappresentata dall’uso dell’affiliate marketing.

Se avete avuto modo di leggere il nostro post pubblicato precedentemente che riguarda Facebook e le strategie per guadagnare con questo social network, allora, dovreste avere un’idea di che cosa l’affiliate marketing: qualora ve ne foste scordati, vi rammentiamo brevemente che si tratta di una forma di marketing incentrata sulla sponsorizzazione di beni e servizi, tramite la quale si ottengono commissioni per ogni vendita.

Tantissime aziende – citiamo l’esempio più famoso, quello di Amazon – dalle più piccole alle più grandi prevedono la collaborazione degli utenti tramite la formula dell’affiliate marketing per consentire agli stessi di monetizzare tramite la vendita dei loro beni e servizi: e nel caso di WhatsApp, è sufficiente inviare un messaggio con un link contenente l’affiliazione alla piattaforma per ottenere una commissione, sempre laddove il destinatario dello stesso proceda all’acquisto.

WhatsApp, uno strumento potente per la promozione

La piattaforma di WhatsApp, grazie alla sua immediatezza e semplicità nella comunicazione, è indubbiamente un valido canale di promozione, molto sfruttato anche da colore i quali sono attivi nel mondo del network marketing, per ottenere dei potenziali lead o mantenere vivi rapporti di collaborazione ed occasioni di business che, altrimenti, andrebbero perse proprio a causa della difficoltà di restare personalmente in contatto.

Un altro approccio vincente per creare una buona reputazione al vostro business, soprattutto per quanto riguarda la fase di consulenza oppure di assistenza post vendita, è quella di sfruttare WhatsApp per offrire assistenza ai tuoi clienti: questi ultimi, infatti, possono beneficiare di questo servizio – spesso molto apprezzato – decidendo di preferire l’acquisto tramite la vostra intermediazione.

Un’altra opportunità di business offerta da WhatsApp è quella di sfruttare la piattaforma di messaggistica per ottenere delle prenotazioni, meglio ancora dal momento in cui la funzione di comunicazione con il vostro account WhatsApp sia stata inserita su un portale web.

Altre opzioni per guadagnare con WhatsApp

Concludiamo il nostro articolo di oggi citando altre opportunità per monetizzare l’uso della piattaforma di messaggistica istantanea, che sono l’uso di servizi di url shortening e il pay per download.

Nel primo caso, condividendo questi link brevi – già creati, oppure nuovi – su WhatsApp, per ogni clic dei vostri contatti otterrete una commissione: la stessa è tuttavia di un’entità molto contenuta, ed è influenzata da diversi criteri, quali il numero totale di interazioni oppure i paesi di residenza degli utenti.

Il pay per download – definito informalmente PPD – è offerto invece da alcuni network: in questo caso, come si può capire facilmente dal nome, ogni download di file o di app da parte di un utente che giunga a quella risorsa tramite i vostri link, permette di ottenere una commissione. Pure in questo caso, il guadagno su WhatsApp non è particolarmente consistente.

Date un’occhiata a questo video per farvi un’idea circa le opportunità per guadagnare con WhatsApp e a presto con il prossimo post!