Alcuni errori importanti da non fare che possono causare il fallimento di un progetto prima ancora di iniziare.

Pensare un progetto e-commerce non è facile, e premetto che nessuna attività, anche se online è semplice, almeno per chi intende farne una professione, poi se ci si vuole barcamenare è altro discorso, qui parliamo di come sviluppare una vera e propria attività online, in particolare ci focalizzeremo su degli errori da non fare nello sviluppo di un sito di vendita.

Avere un sogno è importante, ma quando si parla di lavoro i sogni possono essere di ostacolo, per questo è importante cercare di analizzare il proprio sogno con razionalità.

  1. Il sogno che noi abbiamo per il nostro progetto probabilmente è una visione che abbiamo per il progetto finale, ma arrivare dall’idea alla visione c’è molta strada da fare, la visione comunque è importante perché è una bussola che ci può indicare la strada;
  2. La bussola e quindi la visione è importante, ma non possiamo essere rigidi nel seguirla perché ci possiamo rendere conto che una volta iniziato a sviluppare il progetto questo possa prendere una diversa piega, vuoi perché ci siamo accorti che un prodotto o una categoria va meglio dell’altra vuoi che il nostro sito reagisce meglio e si posiziona su determinati mercati o nicchie;
  3. Investire nella pubblicità online è importante, quindi Google Ads e Facebook Ads la fanno da padrone, ma sono degli investimenti che bisogna controllare perché sono dei “mangia margini”;
  4. Regalare omaggi, sconti e spedizione gratuita potrebbe essere contro produttivo, perché il cliente acquisito in questo modo pretende sempre di essere trattato allo stesso modo se non meglio. Spesso i costi dei corrieri incidono molto e consiglio di inserire sempre un costo spedizione, per far capire al cliente il valore;

Alcuni clienti non hanno seguito questi piccoli accorgimenti, di altri ne parleremo successivamente e si sono trovati dopo un anno di lavoro spendendo tanto per un sito, in pubblicità ed acquisendo clienti che non avrebbero più acquistato.

Consiglio di partire sempre con un sito minimo ed indispensabile che sia in grado di vendere ed accontentare il cliente, non iniziare mai con un sito troppo completo con funzionalità che non sappiamo se siano utili e ci servano per la vendita, bisogna focalizzarsi appunto nel vendere.

Qui alcuni consigli per non sbagliare la strategia iniziale

  1. Ricerca di mercato, tramite Internet non è difficile capire come funziona un mercato, basta fare delle ricerche oppure rivolgersi ad un professionista;
  2. Inizialmente l’investimento in pubblicità online va bene per capire innanzitutto se il proprio prodotto piace, se lo acquistano e farsi un pò di esperienza, magari iniziare a capire se quello che noi pensiamo sia originale o fondamentale tipo nuove funzionalità o cose particolari siano fondamentali e direttamente collegate alla vendita;
  3. Pianificare parallelamente un piano SEO, in modo da riuscire a posizionarsi con delle parole strategiche in modo organico e non dipendere sempre dalla pubblicità online a pagamento.

Questo è un primo articolo su questo argomento, altri saranno sviluppati a partire dagli argomenti aperti farò degli approfondimenti dedicati.

Modulo richiesta approfondimenti